Bergamo e l'Adda

Una città di incantevole bellezza, il cui fascino si divide tra la moderna e dinamica città bassa e la suggestiva città alta, che, racchiusa nelle sue alte mura, conseva intatto il fascino antico.


PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA E PAGAMENTO ANTICIPATO ENTRO IL 5-12
Dopo anni di chiusura, una delle pinacoteche più belle d’Italia ha riaperto con un allestimento curatissimo e di respiro internazionale. Nelle 28 sale vi accoglieranno il meglio dell’arte bergamasca, italiana ed europea confluisce nell’eredità degli illuminati collezionisti che, a partire dal Conte Giacomo Carrara, hanno contribuito a creare e a far crescere un luogo di incantevole bellezza.
per saperne di più...
Un itinerario nel momento più felice del Rinascimento bergamasco: lo straordinario Lorenzo Lotto dipinge per le chiese di via Pignolo coloratissime ed imponenti pale d’altare che ci parlano non solo della fede, ma anche della storia della città. San Bernardino, Santo Spirito e San Bartolomeo ci accolgono e svelano un’autentica bellezza.
per saperne di più...
A pochi chilometri da Bergamo e Milano, immerso nel verde tra Adda e Brembo, Crespi d’Adda è una delle più originali e meglio conservate testimonianze dell’esperienza dei villaggi operai ottocenteschi, tanto da essere inserita nella lista dei luoghi Patrimonio dell’Umanità.  
per saperne di più...
Una passeggiata da percorrere agevolmente a piedi -zaino in spalla- tra Vaprio e Crespi d'Adda, lungo l'argine dell'omonimo fiume, protagonista dello sviluppo industriale locale alla fine del XIX secolo. Si passerà dal ponte di Canonica e con uno sguardo al Santuario di Concesa, ci si focalizzerà sul naviglio della Martesana, oggi ecomuseo. A conclusione, visita al villaggio industriale di Crespi d'Adda, la company town perla dell'Ottocento lombardo patrimonio mondiale dell'UNESCO.
per saperne di più...
Dalla Madonna della Rocchetta al ponte di San Michele, una passeggiata immersa nel verde costeggia l'Adda: da un lato il Naviglio di Paderno, dalla storia avventurosa e secolare, dall’altro il fiume che alimentò le prime centrali idroelettriche d'Italia e che scorre impetuoso nel “canyon” che affascinò persino Leonardo da Vinci.

per saperne di più...
Art-u Associazione Culturale

via del Borgo 12, 20882 Bellusco (MB)
C.F. 94053710151 P.I. 08182460967
T. + 39 331 70 63 429
info@artuassociazione.org